fbpx

Come pulire la catena della moto

Uno degli interventi di manutenzione più semplici che possiamo fare, riguarda la pulizia della catena della moto.
Pulire ed ingrassare la catena della moto, oltre a rimuovere sporco e piccoli detriti che possono incastrarsi nelle maglie, aiuta ad allungarne la durata evitando un’usura precoce.

Vediamo insieme come farlo al meglio, in modo semplice e con i giusti prodotti.
Prima di cominciare, però, vi chiediamo di iscrivervi al nostro canale Telegram per rimanere sempre aggiornati e seguirci su Instagram @assettomoto.it .
Trovate tutti gli altri social qui sotto:



Intervalli di manutenzione

Per quanto riguarda gli intervalli di manutenzione, molto dipende dall’utilizzo che ne fate e dalle condizioni alla quale la catena della moto viene esposta.
Generalmente diciamo che sarebbe bene lubrificarla/ingrassarla ogni 500km e pulirla a fondo ogni 1000km, non oltre.

Nel caso in cui la moto venisse usata d’inverno, ad esempio in strade dove può essere presente del sale da neve, è bene anticipare la pulizia profonda per evitare che il sale possa danneggiare la catena.

Se effettuate dei tratti fuoristrada, invece, meglio pulire la catena della moto dopo ogni uscita.

Materiale necessario

Arriviamo dunque al materiale occorrente.
Vediamo insieme cosa serve sia per lubrificare, che per pulire la catena della moto in modo profondo.

  1. Cavalletto alzamoto posteriore (non fondamentale, ma molto comodo)
  2. Cartone (da mettere per terra per non sporcare il pavimento)
  3. Spazzolino semplice o spazzola specifica per catena (clicca qui).
  4. Pulitore catena WD40, oppure petrolio bianco.
  5. Bacinella (nel caso usiate il petrolio bianco).
  6. Pennello (nel caso usiate il petrolio bianco).
  7. Panno o stracci puliti.
  8. Lubrificante o grasso catena moto.
materiale pulizia catena moto

Come pulire la catena della moto

Fase 1:

Se avete dei cavalletti alzamoto, usateli.
Vi renderanno tutto il lavoro molto più semplice. Trovate qui la nostra guida per scegliere quello giusto per la vostra moto.

Una volta alzata la moto, appoggiate a terra un pezzo di cartone.
Eviterete di sporcare tutto il pavimento con la sporcizia che colerà da catena, corona e pignone.
Occhio, però, che copra il pavimento per tutta la lunghezza necessaria, dal pignone fino alla fine della corona.

Nel caso in cui usiate il petrolio bianco mettete anche una bacinella per raccogliere tutto lo sporco ed il petrolio che gocciolerà.

manutenzione moto
Fase 2:

Se usate il pulitore catena spray, cominciate a spruzzarlo su tutta la catena facendo girare la ruota con l’altra mano.
Con l’aiuto dello spazzolino, pulite man mano le maglie strofinandole, mentre lo sporco comincerà a gocciolare sopra al cartone.

Per quanto riguarda il petrolio bianco, invece, intingete il pennello e spennellate la catena rimuovendo il vecchio grasso e tutto lo sporco presente.

Ogni tanto date una passata alla catena con uno straccio o un panno pulito, per verificare i residui di sporco ancora presenti. Ripetete questi passaggi fino a pulire completamente la catena della moto.

Fase 3:

Una volta pulita, rimuovete l’eccesso di spray o petrolio con un panno, fino ad asciugarla al meglio.
Ora potete passare alla lubrificazione della catena della moto.

Per farlo, potete usare il lubrificante per catene da moto o il grasso specifico.
La differenza fra lubrificante e grasso per catene da moto sta nelle condizioni di utilizzo.
Il lubrificante viene usato in caso di utilizzo con condizioni asciutte, mentre il grasso viene usato in caso di condizioni umide.

Indifferentemente da quale utilizzerete, spruzzatelo nella parte interna della catena, come si vede nelle foto.
Questo perchè con la rotazione della ruota, verrà spinto anche nella parte esterna, lubrificandola o ingrassandola completamente.

IMPORTANTE: aspettate qualche minuto prima di usare la moto, e soprattutto nei primi chilometri fate un po di attenzione.
Potrebbero schizzare delle gocce di grasso in eccesso dalla catena.

Occhio! Non fare mai queste cose!

1. NON USATE MAI LA BENZINA PER PULIRE LA CATENA

La benzina, se usata per pulire la catena della moto, può danneggiare gli o-ring presenti all’interno, compromettendone l’efficienza e la durata.
Meglio quindi usare il petrolio bianco o il pulitore specifico per catene.

2. NON ACCENDETE LA MOTO PER FARE PIU’ IN FRETTA

Per risparmiare tempo, non accendete la moto mettendola in marcia facendo girare la ruota posteriore.
Potreste perdere un dito se per sbaglio dovesse impigliarsi tra catena e corona!
Abbiamo 10 dita no?
Meglio se rimangono tutte intere!


Vi lasciamo qui il link con tutti gli altri prodotti dedicati alla pulizia della moto.
Provate a darci un occhiata e nel caso aveste dei dubbi, contattateci.


Ora siete pronti per effettuare la manutenzione della vostra moto in totale autonomia. Date un occhio anche alle altre sezioni ricche di  consiglinewsrecensioni ed il nuovo Social Wall.
Qui sotto trovate tutti i nostri social, seguiteci ed iscrivetevi per non perdere i nuovi contenuti e le foto che pubblichiamo regolarmente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 thoughts on “Come pulire la catena della moto

  1. Tutti sappiamo come comportarci con la catena ma poi in tanti se ne dimenticano… e scrivere una guida chiara e semplice è sempre un buon promemoria!
    Oltre al fatto che arrivano anche i neofiti 😊😊😊

    1. Esattamente Diego, spesso per paura di sbagliare o magari non sapendo come comportarsi, si evitano questi piccoli interventi.
      Con queste piccole guide, invece, cerchiamo di aiutare i neofiti nei primi lavori alla moto, ed allo stesso tempo chi cerca conferma nelle azioni che compie da tempo 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

seguici su instagram assettomoto